Skip to content Skip to footer

Larghezza/lunghezza/profondita/tempo

La quarta dimensione esiste?Quante dimensioni e universi esistono? Chissà quante volte A.Einstein si e’fatto queste domande…si dice che ci siano 9 dimensioni ma purtroppo noi riusciamo a vederne e a viverne solo 3.

Immagino un buco nero  oltrepassarlo e raggiungere una nuova dimensione, credo che sia il sogno dell’essere umano ,capire cosa c’e’oltre le nostre dimensioni e vivere una nuova realà dove per andare in un’altra stanza non ci occorre aprire la porta ma passare attraverso le mura, oppure viaggiare alla velocità della luce e in pochi minuti arrivare in un posto a migliaia di km da casa nostra, addirittura avere la forza di entrare nella mente di una persona che si trovi dall’altra parte del mondo..secondo alcuni fisici e’possibile.

Albert Einstein diceva “tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c’è altra via. Questa non è filosofia, questa è fisica. 

Fai ciò che ti rende felice interiormente, allora attingerai alla fonte di infinita energia che è dentro di te.

La fisica quantistica dimostra che c’e’vita dopo la morte,tutto cio’che si percepisce lo si ha attraverso la coscienza che  e’ alla base della realta’.ad esempio ci hanno insegnato sin da piccoli che il cielo ha un colore blu ma il mio blu non corrisponde al blu di un’altra persona,lo spazio e il tempo non esistono senza la nostra coscienza.

Esperimento della doppia fenditura.

Quando l’osservatore guarda una particella attraversare due fenditure su un unica barriera, la vediamo attraversare da una delle due ma se l’osservatore smette di guardare la particella, essa comincia a comportarsi come un onda riuscendo a passare in  entrambe le fenditure.Questo significa che la materia e l’energia possono presentare le caratteristiche sia delle onde che delle particelle,dipende dalla percezione della nostra coscienza.

Quindi la fisica quantistica come i filosofi idealisti dicono che la realta’ e’solo frutto della nostra mente.

La morte e’un fenomeno legato all’esperienza sensoriale della nostra coscienza.Con la morte del nostro organismo,la nostra coscienza entra in una condizione dove non esistono piu confini spaziali e temporali:L’ETERNITA’.

Quando muoriamo non entriamo nel mondo caotico del non essere ma torniamo alla matrice fondamentale dell’universo,la nostra vita torna a vivere nel multiverso,il luogo delle possibilita’ infinite. Diversi scienziati di fisica quantistica hanno sviluppato una teoria che potrebbe definitivamente dimostrare l’esistenza dell’anima.

L’Anima e’ fatta di microtubuli contenute nelle nostre cellule cerebrali,la coscienza invece e’ ‘interazione tra informazioni quantiche e microtubuli quest’ultime con la morte corporea perdono il loro stato quantico ma le informazioni su di esse no.In parole povere ,la coscienza non muore ma torna alla sua sorgente. L’informazione quantistica contenuta nei microtubuli non e’distrutta..non puo’ essere distrutta ma viene riconsegnata al cosmo.

Quando un  paziente torna a vivere dopo una breve esperienza di morte ,l’informazione quantistica torna a legarsi ai microtubuli facendo sperimentare alla persona i famosi casi di premorte.

La coscienza umana quindi e’ i grado di esistere al di fuori del corpo a tempo indeterminato.

Tina Bellini © 2022. All Rights Reserved.